Allenamento 27,28,29-11-12

Dopo lunedi, riassumo gli allenamenti dei 3 giorni successivi.

27-11: Yoga, ne approfitto per allungare e rilassare, statico e dinamico. Salutata la luna, si passa un poco (troppo poco purtroppo)di tempo alla meditazione con un’iteressantissima tecnica.

28-11:Allenamento al Circo Clap: solito riscaldamento con saltelli e rotazioni, la parte tecnica si basa su movimenti di agilità e fluidità tra i tubi della struttura. Vari underbar, demitour, l’idea è quella di scorrere senza impedimenti. Si prendono dei mini percorsini composti da 3/4 movimenti e si eseguono in completa continuità e leggerezza.

La parte di condizionamento è invece un ladder di muscle up alla sbarra / trazioni (in base alla preparazione dei ragazzi, io mi metto sulle muscle up): 1 ripetizione il primo minuto, 2 il secondo, eccetera fino a cedimento. Poi si reinizia da 1 fino al cedimento successivo. Sempre massima attenzione a tecnica e postura. (le faccio buone fino al 4° minuto, il 5° minuto ne completo 2 e poi cedo; il secondo giro arrivo alla 2°). Concludiamo con un simpatico esercizio per bicipie femorale e lombari (che rende faticossssimo un movimento apparentemente banale) e addominali. Steeching finale.

29-11: Allenamento Togheter, Borgomanero : riscaldamento con corsa, rotazioni e piegamenti generali.

Passiamo all’allenamento dell’equilibrio, utilizzando le travi da ginnastica e alcune travi molto meno spesse. Avanti e indietro, in piedi e in quadrupedia, accosciato ruotando con equilibrio frontale e laterale. Massima concentrazione sul non perdere l’equilibrio: ogni caduta è un piegamento, alla fine ne facciamo circa 120, divisi in un po’ di serie da 20-30 ripetizioni.

Concludiamo con alcuni percorsini (di base composti da volteggio, salti di precisione, wall run o tic tac),volevo testare l’applicazione di poco più di un mese di allenamento: a parte qualche ragazzo, è ovviamente troppo presto per provarli con decisione e in sicurezza.

Una piccola digressione, per specificare il motivo di questi e dei precedenti post sul blog (come avevo gia accennato): scrivo e condivido gli allenamenti e le altre “esplorazioni” per condividere e confrontarmi con chiunque abbia voglia (quindi ogni commento è ben accetto!). E le motivazioni per includere tante esperienze è il voler diffondere questa maniera di concepire l’allenamento e più strettamente il Parkour! Questo è per me PARKOUR . Spero che le mie piccole esperienze influenzino e stimolino chi legge queste pagine.

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: