Allenamento, novembre

Ho interrotto la scrittura settimanale del blog, troppo poco tempo per scrivere oltre che avere da scrivere cose simili in altri contesti. Sono felice che qualcuno leggesse e potesse trarre qualche piccola ispirazione pratica o motivazionale, ma in questo periodo, avendo a che fare con molti corsi, ho preferito concentrarmi sul passare questi messaggi di persona.

Inoltre, si tratta di sentire di avere delle cose sincere e chiare da dire; quindi di averci passato già del tempo per rifletterci personalmente.

Intanto ho frequentato e sono tornato intero dalla prima sessione italiana dell’ADAPT2. Non faro’ una recensione delle giornate, troppo dense e varie per riuscire a fare un resoconto qui.  Di certo ne esco un po’ come pensavo, con qualche conferma positiva e qualche sconfitta. E che il livello del corso dipende molto dal livello medio dei partecipanti e che quindi, ho avuto la fortuna di avere delle persone che mi hanno passato tanto e ispirato altrettanto. E nello specifico, dei compagni di “stanza” e di missioni notturne altrettanto eccezionali e ancora, dei “colleghi” che mi stimolano e che mi spronano senza i quali non sarei qua a raccontare un bel nulla.

1385789_10202218880372486_18670598_nRispetto e Arroganza

Sopratutto ho degli obiettivi a medio termine, tra 3 mesi quando ci sarà l’esame e ho alcune cose su cui lavorare e ragionare, a fronte anche delle riflessioni che ho portato avanti nel frattempo.Ho una tabella di livello minimo di condizione fisica da rispettare oltre che una serie di prove tecniche, e poi una sessione da gestire come coach. Un duro lavoro, che non ho veramente nessuna certezza di raggiungere (e qui  non uso nessuna falsa modestia e autocompiacimento che detesto, è un dato oggettivo), ma che da’ uno scopo chiaro e una pianificazione precisa dei prossimi 4 mesi (ormai 3). Qualunque cosa accadrà,  avro’ fatto sicuramente un piccolo altro passo avanti.

Detto questo per ora potro’ firmare le sessione adapt1, degli aspiranti futuri assistenti coach (perchè non è sufficiente fare il corso e passare l’esame, ma il livello 1 prevede 10 sessioni superivsionate da un livello 2).  Questo ovviamente mi riempie di orgoglio e di responsabilità, non so bene quale dei due sentimenti al momento prevale; forse l’orgoglio, per un riconoscimento di lavoro fatto con un po’ di testa e un po’ di qualità. Per ora nessuno mi ha contattato, non so se si un bene o un male! 🙂

Un’altra nota difficile è come mi sono accorto che il livello minimo di un coach professionista di parkour secondo la certificazione ADAPT è e deve essere il livello massimo o forse un poco di più di un qualunque amatore. Ed è incredibile come questa cosa sia sottovalutata da tutti, come il professionismo (magari non come definizione legale, ma come è poi nella realtà) stupisca gli amatori di qualunque sport; come un qualunque video di ginnastica delle olimpiadi contenga un livello tecnico, di condizione fisica e di qualità che faccia urlare al miracolo traceurs, crossfitter e ginnasti dalle 4/6/8 ore di allenamento settimanale. Il punto è che molti dei professionisti si allenano 4/6/8 ore al GIORNO. In anno, se io mi sono allenato 300 ore, loro si sono allenati 1500 ore. Questo significa che in due anni raggiungono un potenziale di 10 anni dei miei.

E ovviamente chi va a fare l’ADAPT 2 deve avere questa idea, e questo standard. Io per primo mi accorgo che l’unica maniera per superare certe fasi di stallo e avere TEMPO, tanto più per chi, come me, non ha avuto nessun regalo dalla genetica e ogni cosa se la deve sudare fuori con la fatica. E so perfettamente che la mia professione primaria è un altra (almeno, in termini di tempo): non voglio giustificarmi, solo rendere onore e verità a chi invece investe la sua vita su questo percorso come lavoro e come professione e che è profondamente diverso da chi si investe del termine di coach o istruttore nonostante non abbia il bagaglio di conoscienza, tecnica, esperienza e qualità.

Infine, ti accorgi che tanto di quel poco tempo l’hai investito in attività parallele, o in capacità e abitudini che non sono direttamente misurate da una certificazione (come è giusto che sia, certo un po’ se dovessi tornare indietro, qualcosa cambierei…). La capacità di stare in piedi 8 ore ad allenarsi, al freddo, partire e fermarsi di continuo…certo è servita per riuscire ad affrontere con una certa concentrazione e senza perdere troppa freschezza tutto il corso. Forse, anche grazie a quello ho qualche possibilità di arrivare all’esame pronto. Ma, forse, in quella sede sarebbe stato meglio avere investito più tempo su elementi tecnici specifici, invece di avere più a cuore la generalità del movimento e dell’esplorazione.

A proposito a metà novembre ho seguito un mino corso/stage di un weekend di speleologia con il CAI di novara, unica piccola parentesi alternativa che mi sono concesso a una tabella di allenamento abbastanza ferrea. Grande eperienza pero’, ho imparato l’utilizzo di un po’ materiale e manovre con le corde fisse e una bella esplorazione in una grotta Bergamasca della Val Bremabana, buco del castello. Tra l’altro è caduta nella settimana degli esercizi pulling quindi non male da quel punto di vista (che paranoia!), ma ovviamente un enorme utilizzo di energie (di resistenza, come la maggior parte delle esplorazioni reali)

Bene, ora mentre con i corsi passeremo nella fase di lavoro fisico un po’ più intenso, dopo avere giocato e scoperto un po’ il parkour per 2 mesi, per me si continuerà a svolgere fino a fine dicembre una tabella di potenziamento di braccia molto simile a quella dello scorso anno, sperando che la condizione fisica me lo permetta senza fastidi o infortuni. E poi, ovviamente running precision a manetta.

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: